Navigation

Lugano-Ponte Tresa, ecco il nuovo "trenino"

L'aspetto del nuovo convoglio. Stadler SA

Sono stati presentati giovedì ad Agno i convogli che circoleranno dal 2027 sulla rete Tram-treno del Luganese. In realtà debutteranno ben prima, e cioè attorno al 2020, sulla linea ferroviaria Lugano-Ponte Tresa.

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 giugno 2018 - 20:20
tvsvizzera.it/ri con RSI (Quotidiano del 14.06.2018)

Il "trenino" -come è comunemente chiamato nella regione- va in pensione. Sui binari della linea la FLPLink esterno, che porta i residenti del Malcantone (e anche qualche pendolare varesino) verso Lugano, cominceranno a circolare 9 convogli più sicuri e silenziosi.Link esterno

Sono gli stessi che, fra una decina d'anni, permetteranno di raggiungere anche Agno, Bioggio e Manno. Un investimento di 47 milioni di franchi, in vista del "metrò del Luganese" (Rete tram-trenoLink esterno) che si muoverà con una cadenza tra i 7 e i 10 minuti.

L'immagine ad alta risoluzione è a questo indirizzo: https://www4.ti.ch/fileadmin/DT/temi/rete_tram_treno/documenti/Rete_tram-treno_cartina.pdf Cantone Ticino

Se per la tratta Lugano-Ponte Tresa è tutto pronto, per il Tram-treno del Luganese la palla passa lunedì prossimo al Gran Consiglio (parlamento) ticinese, che ha in agenda la votazione su un credito di oltre 60 milioni di franchi.

Contenuto esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.