Navigation

Nel calcio tutti sono uguali

Si è tenuto un torneo amatoriale a Losone dove hanno partecipato anche una squadra di richiedenti l'asilo e una del parlamento ticinese

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 agosto 2015 - 19:53

Una giornata di calcio ma anche un momento di integrazione quello vissuto a Losone, vicino a Locarno, dai richiedenti l'asilo della Caserma e da alcuni granconsiglieri ticinesi. L'occasione un triangolare di calcio organizzato dal patriziato locale.

D'altra parte si dice che il calcio unisce i popoli di culture diverse e va oltre i confini nazionali. A maggior ragione quando le partite e i tornei sono amatoriali. Per i politici quindi si tratta di un'occasione informale e rilassata per conoscere un pò meglio i richiedenti l'asilo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.