Navigation

Italiano sospettato di omicidio arrestato nel Luganese

Un 51enne italiano è stato arrestato in un hotel nel Luganese. Sull'uomo pendeva un ordine di arresto internazionale spiccato dal Tribunale di Crotone. Le accuse nei suoi confronti sono di duplice omicidio volontario aggravato, occultamento di cadavere e infrazione alla legge sulle armi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 settembre 2019 - 20:25
tvsvizzera.it/Zz con RSI (Quotidiano del 07.09.2019)
Contenuto esterno


I fatti di cui l'uomo è accusato sarebbero avvenuti a Mesoraca, in Calabria, in aprile. I resti di coloro che si ritiene siano le vittime, due allevatori, padre e figlio, sono stati trovati in un auto bruciata. 

Il crimine sarebbe maturato, secondo gli inquirenti italiani, per questioni di eredità e legate allo sconfinamento di capi di bestiame in terreni vicini. 

Per lo stesso delitto si trovano già in carcere il figlio dell'arrestato e un'altra persona.

L'estradizione avrà luogo a breve, comunica la polizia cantonale ticinese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.