Navigation

Abbigliamento, 7 impiegati su 10 sono frontalieri

Cresce la pressione occupazionale sul confine Ti-Press

Lo afferma il Governo ticinese rispondendo a un atto parlamentare

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 marzo 2016 - 18:19

Una notizia che di sicuro rinfocolerà le polemiche in Ticino sul numero di frontalieri e il dumping salariale.

Rispondendo ad un'interrogazione di un deputato leghista, il Consiglio di Stato ticinese -come annota il sito ticinonews.ch- ha fornito i dati relativi ai dipendenti provenienti da oltre confine per abbigliamento e commercio all'ingrosso.

Fa riflettere in particolare il primo dato: su 10 impiegati nell'abbigliamento, 7 sono frontalieri. Nel commercio all'ingrosso la percentuale di dipendenti italiani è invece del 30%

Il Governo ha preferito non divulgare i dati che riguardano le singole aziende per motivi legati alla tutela dei dati personali e al segreto fiscale.

Da notare che in Ticino hanno sede molte aziende italiane dell'abbigliamento che vi si sono insediate per convenienza fiscale.

gin

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?