Navigation

Proteste in tutta Europa contro le restrizioni anti-Covid

La polizia presidia Piazza della Signoria a Firenze. Keystone / Claudio Giovannini

Non accennano ad attenuarsi le proteste contro le chiusure, imminenti o effettive, decretate dai vari governi in Europa per fronteggiare la pandemia di coronavirus.

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 ottobre 2020 - 14:49
tvsvizzera/ats/spal con RSI (TG del 31.10.2020)

La manifestazione più imponente si è verificata a Barcellona dove una cinquantina di agenti sono rimasti feriti negli incidenti tra dimostranti e forze dell'ordine. Dodici i dimostranti fermati dalla polizia.

In Italia, dopo gli scontri degli scorsi giorni avvenuti a Napoli, Roma, Torino e Milano, venerdì sera è stata la volta di Firenze. Complessivamente, secondo una prima stima delle forze dell'ordine, sarebbero oltre mille le persone che hanno partecipato alle proteste, muovendosi in piccoli gruppi che si sono sparpagliati per il centro storico, creando disordini e scontrandosi con le forze dell'ordine.

Contenuto esterno

La mobilitazione è stata organizzata sui social media e vi hanno preso parte militanti di varia estrazione, dall'estrema destra agli antagonisti. Durante i disordini in Piazza Santa Maria Novella è stato dato alle fiamme un cassonetto interrato e per spengere le fiamme è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco.

Tre o quattro molotov sono state invece lanciate in direzione degli agenti in Via dell'Albero. Numerosi gli atti vandalici che sono stati segnalati. Per prevenire danni e saccheggi i negozi di lusso in Via dei Calzaiuoli e zone limitrofe hanno abbassato in anticipo le serrande.

Al lancio di oggetti e bombe-carta la polizia ha risposto con almeno sei cariche e proceduto a quattro fermi. Una ventina invece le persone denunciate.

Circa trecento persone hanno manifestato contro il decreto governativo Covid-19 (Dpcm) anche a Bologna. Il corteo, tra cui si sono distinti gli ultras della locale squadra di calcio, è partito dalla stazione ma i dimostranti hanno rinunciato a proseguire verso Piazza Maggiore, presidiata dalle forze dell'ordine. La protesta si è svolta in modo pacifico.

tvsvizzera/ats/spal con RSI (TG del 31.10.2020)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.