Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Omicidio del reporter Pubblicate le registrazioni delle ultime parole di Khashoggi

Prima di essere ucciso nel consolato saudita a Istanbul, il giornalista Jamal Khashoggi chiese ai suoi aguzzini di non tappargli la bocca perché temeva di soffocare visto che soffriva d'asma. Lo si apprende da alcune inedite trascrizioni delle registrazioni audio dei momenti del delitto avvenuto il 2 ottobre scorso. 

Porta del consolato

Khashoggi è stato ucciso il 2 ottobre 2018 all'interno del consolato saudita a Istanbul. 

(Copyright 2016 The Associated Press. All Rights Reserved.)

Le registrazioni sono state pubblicate mercoledì dal quotidiano turco Daily Sabah, molto vicino al presidente Recep Tayyip Erdogan. Nella conversazione emergono tra l'altro i tentativi di indurre il reporter a tornare in Arabia Saudita e di obbligarlo a inviare un messaggio al figlio per dirgli di non preoccuparsi di una sua eventuale assenza.

Alcuni dettagli della trascrizione pubblicata da Sabah si trovavano già in un rapporto delle Nazioni Unite sull'uccisione di Khashoggi che era stato rilasciato a giugno. In esso si legge che l'Arabia Saudita è responsabile dell'uccisione e che il ruolo nella vicenda del principe ereditario Mohammed bin Salman dovrebbe essere esaminato. Il 33enne nega qualsiasi coinvolgimento nell'omicidio.

(1)

Servizio TG

L'Arabia Saudita aveva inizialmente offerto molteplici e divergenti spiegazioni sull'accaduto. Con l'aumento della pressione internazionale, il regno ha infine ripiegato sulla spiegazione che il reporter sia stato ucciso in una rissa all'interno del loro consolato ma senza l'autorizzazione della casa regnante.

Riad ha messo 11 persone sotto processo. I resti di Khashoggi non sono mai stati trovati. 

tvsvizzera.it/ats/reuters con RSI (TG del 11.09.2019)

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box