Navigation

Lupo sbrana nove pecore nella Svizzera italiana

Lupo immortalato da una fotocamera nei Grigioni. Keystone / Jean-marc Weber, Georg Sutter

Il predatore ha attaccato un gregge in Mesolcina (Grigioni), nei pressi di Cama. Nella regione sono stati individuati due branchi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 maggio 2022 - 13:11
tvsvizzera.it/spal

Le carcasse di nove ovini sono state rinvenute venerdì mattina in una zona a poca distanza dall'abitato della frazione di Ogreda, sul versante sinistro della valle.

Nella stessa zona, la notte tra il 7 e l'8 febbraio del 2017, un lupo - successivamente identificato con la sigla M75 - aveva predato 17 ovini. Lo stesso esemplare era stato autore dell'uccisione di oltre 40 pecore in un'area compresa tra Bregaglia, Mesolcina e Faido, in Leventina.

In seguito a queste incursioni le autorità grigionesi e ticinesi ne avevano ordinato l'abbattimento che non è però avvenuto poiché l'animale, nel frattempo, si era allontanato verso nord, raggiungendo la Germania dopo aver lasciato tracce del suo passaggio in Surselva e nel canton Turgovia.

Contenuto esterno

In Mesolcina è stata accertata attualmente la presenza di due branchi, uno stazionato nella bassa valle, sulla sponda sinistra della Moesa, e l'altro nella zona del Passo del San Bernardino.

Negli scorsi giorni il governo ticinese ha autorizzato l'eliminazione, da parte dei guardacaccia cantonali, di un altro lupo, autore dell'aggressione a un gregge avvenuta a fine aprile in Val Rovana, in cui erano stati attaccati 19 ovini.

Una decisione caduta dopo la clamorosa e controversa protesta degli allevatori davanti al Palazzo delle Orsoline a Bellinzona in cui è stata denunciata la "situazione estremamente grave" e il rischio di chiusura delle aziende di montagna a causa dei continui attacchi del lupo.

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?