Navigation

Gazprom accusata per abuso di posizione dominante dall'UE

Una settimana dopo Google, un altro gigante finisce nelle mire dell’antitrust europea

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 aprile 2015 - 20:22

La Commissione europea ha formalmente accusato il gigante russo dell'energia Gazprom di abusare della sua posizione dominante sui mercati energetici dell'Europa orientale. La compagnia ha 12 settimane di tempo per rispondere; in caso di mancata intesa Bruxelles potrebbe imporle una multa fino ad un massimo di 10 miliardi di franchi (pari ad oltre 9.6 miliardi di euro).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.