Navigation

Femminicidio, sudamericane in rivolta

Dall'Argentina fino al Messico passando per Cile, Paraguay e Uruguay. Migliaia di donne hanno marciato per chiedere delle misure più severe contro le violenze maschili

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 ottobre 2016

Ondata di proteste in Sudamerica dove migliaia di donne sono scese per strada contro la violenza nei confronti del genere femminile. A far scattare le mobilitazioni è stata la morte dell'argentina Lucia Perez, 16 anni, barbaramente uccisa dopo essere stata drogata e violentata da un gruppo di uomini.

L'anno scorso in argentina, uno dei paesi piu avanzati del Sudamerica, 235 donne sono state uccise. Quasi una su cinque aveva meno di 20 anni.

Negli ultimi anni il femminicidio è stato iscritto nel codice penale di numerosi paesi, le denunce sono aumentate, il tema non è più un tabù. Ma la strada verso la giustizia è ancora lunga e non priva di nuove vittime.

Partecipa alla discussione!

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?

   Notiziario
Non è stato possibile registrare l'abbonamento. Si prega di riprovare.
Hai quasi finito… Dobbiamo verificare il tuo indirizzo e-mail. Per completare la sottoscrizione, apri il link indicato nell'e-mail che ti è appena stata inviata.

Scoprite ogni settimana i nostri servizi più interessanti.

Iscrivitevi ora per ricevere gratuitamente i nostri migliori articoli nella vostra casella di posta elettronica.

La dichiarazione della SRG sulla protezione dei dati fornisce ulteriori informazioni sul trattamento dei dati.