Navigation

Nuove grane per Facebook

Facebook finisce ancora una volta nel mirino sul fronte della violazione della privacy. Stando a quanto scrive il New York Times, Mark Zuckerberg negli ultimi dieci anni avrebbe stipulato accordi con almeno 60 produttori di smartphone, tablet e altri dispositivi mobili, permettendo loro di accedere ai dati personali di migliaia di utenti e dei loro "amici" senza esplicito consenso.

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 giugno 2018 - 18:38
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


Tra i gruppi con cui il social media avrebbe siglato intese ci sarebbero Apple, Amazon, BlackBerry, Microsoft e Samsung.

La maggior parte di queste intese basate sulla condivisione dei dati personali - scrive il New York Times - è ancora in vigore e ha permesso a Facebook di estendere enormemente il suo raggio d'azione, lasciando i produttori di dispositivi mobili liberi di offrire e diffondere ai propri utenti alcuni dei servizi più popolari che caratterizzano il colosso dei social media.

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?