Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Un fiore "petaloso", la Crusca approva



Il compito del ragazzo e, nel montaggio, la risposta dell'Accademia della Crusca

Il compito del ragazzo e, nel montaggio, la risposta dell'Accademia della Crusca

(twitter/web/mad)

L'aggettivo inventato da Matteo, alunno di terza in una scuola elementare in provincia di Ferrara, è stato accolto e difeso dall'Accademia

L'aggettivo "petaloso", inventato da Matteo, un bambino di terza elementare durante un esercizio sugli aggettivi in una scuola in provincia di Ferrara, è stato accolto e difeso dall'Accademia della Crusca.

"La parola, benché inesistente, mi è piaciuta, così ho suggerito di inviarla all'Accademia della Crusca per una valutazione — ha spiegato Margherita Aurora, la docente —. Il 16 febbraio abbiamo ricevuto la risposta, precisa ed esauriente".

#petalosoLink esterno, le nuove parole e l'@AccademiaCruscaLink esterno:Paolo D'Achille e Maria Cristina Torchia qui https://t.co/SzdeMK4hBuLink esternopic.twitter.com/s8UAzLJ04ELink esterno

— Rai Radio3 (@Radio3tweet) 24 febbraio 2016Link esterno

Fine della citazione


"La parola che hai inventato — si legge nella missiva — è ben formata e potrebbe essere usata così come altre formate nello stesso modo: pelo+oso, peloso, pieno di peli, con tanti peli e ancora coraggio+oso, coraggioso, pieno di coraggio".

"La tua parola è bella e chiara — conclude l'istituzione —. Ma sai come fa una parola ad entrare nel vocabolario? Bisogna che la usino tante persone". E infatti sulle reti sociali impazza #petaloso, ora in "trend topic".

ATS/px

QuestaLink esterno e altre notizie su www.rsi.ch/newsLink esterno

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×