Navigation

Tutti a lezione di civica

Insegnamento di civica nelle scuole ticinesi, ci siamo. È stato presentato il manuale di riferimento per le lezioni e dal prossimo anno scolastico la civica sarà insegnata come materia a sé stante, dando così seguito all'iniziativa popolare approvata lo scorso anno dal 63% dei ticinesi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 giugno 2018 - 08:40
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


L'anno scolastico è ormai prossimo alla fine. Ancora pochi giorni e gli allievi delle scuole ticinesi andranno in vacanza. Fino a settembre non se ne parlerà più. Così per gli allievi. Diversa la storia degli insegnanti che dovranno preparare la nuova materia, la civica, che ha "rubato" qualche ora di insegnamento alla storia.

Una storia nella storia

Nel settembre del 2017 il popolo ticinese ha approvato una modifica della legge sulla scuola accettando un'iniziativa decisamente combattuta prima del voto e che alla luce del risultato (63,4% di sì) è quasi sembrata una necessità: l'introduzione del corso di civica che sarà obbligatorio alle scuole medie, con un voto specifico. Nelle scuole post-obbligatorie, la materia sarà invece inclusa nelle discipline già previste. Considerata la griglia oraria già intasata, la civica "ruberà" qualche ora all'insegnamento della storia (anche se fino ad ora la civica era parte integrante delle lezioni di storia).

Obiettivo

Le lezioni di civica dovranno permettere agli allievi di sviluppare le conoscenze delle istituzioni politiche, nonché dei diritti e dei doveri del cittadino. 

Tanta opposizione

Gli oppositori, tra cui diversi docenti, insistevano sul fatto che due ore al mese non sono sufficienti per insegnare in maniera soddisfacente un tema così importante come la partecipazione politica. Inoltre la pedagogia moderna incita piuttosto a raggruppare delle materie invece di crearne delle nuove.





Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.