Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Russia in lutto Un aereo militare russo precipita nel Mar Nero

A bordo dell’apparecchio, in volo verso la base russa di Latakia, in Siria, vi erano 93 persone, tra cui i membri del celebre Coro Aleksandrov, erede del Coro dell’Armata Rossa. Le autorità escludono l’ipotesi dell’attentato.

Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il velivolo, un Tupolev TU-154, è scomparso dai radar alle 5:40 di domenica, 20 minuti dopo la partenza, precipitando nello spazio aereo russo. L’aereo era decollato da Sochi e era diretto in Siria. Qui il Coro Aleksandrov avrebbe dovuto tenere un concerto per le truppe russe dislocate nel paese.

Il capo della commissione Difesa del Senato russo, Viktor Ozerov, ha "escluso totalmente la tesi dell'attentato". Secondo Ozerov, l'incidente aereo potrebbe essere stato causato da un guasto tecnico o da un errore dell'equipaggio.

Nel servizio della RSI, un ricordo della storia del coro decimato nel disastro aereo:

(2)

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

tvsvizzera.it/mar con RSI (TG del 25.12.2016)

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×