Navigation

Riciclaggio, possibile rinvio a giudizio a dicembre per Galeazzi

Snodo giudiziario il 15 dicembre per l'indagine "Pecunia olet" condotta a Bergamo. © Keystone / Ti-press / Alessandro Crinari

La vicenda giudiziaria del municipale di Lugano Tiziano Galeazzi, coinvolto in un'inchiesta condotta dalla Procura di Bergamo per riciclaggio e altri reati fiscali a carico dell'imprenditore Luca Siriani, si chiarirà davanti al giudice (gup) il prossimo 15 dicembre.

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 novembre 2021 - 16:00
tvsvizzera.it/spal

Nell'udienza preliminare che si è tenuta mercoledì il legale del politico ticinese, l'avvocato Davide Giudici, ha preannunciato l'intenzione del suo assistito, in caso di rinvio a giudizio, di procedere con rito ordinario mentre altri imputati, tra cui lo stesso principale indagato nel procedimento "Pecunia olet" Luca Siriani, si apprestano a chiedere il patteggiamento.

Sulle richieste della procura in merito all'istruzione del processo deciderà a metà dicembre, secondo quanto riferisce il Corriere della Sera, la giudice dell'udienza preliminare di Bergamo Maria Beatrice Parati. Secondo l'accusa Tiziano Galeazzi, dapprima in qualità di dipendente di una banca e in seguito come consulente finanziario, avrebbe aiutato componenti della famiglia dell'imprenditore a riciclare dieci milioni di euro che sarebbero finiti su conti svizzeri, dopo essere transitati tra Italia, San Marino, Isole Marshall e Singapore.

Contenuto esterno

Da parte sua il neo municipale di Lugano continua a professarsi estraneo ai fatti, asserendo che la vicenda risale a parecchi anni fa, intorno al 2011, e di aver sempre rispettato le leggi bancarie svizzere e le regole della banca in cui era impiegato. Allora nella Confederazione vigeva infatti ancora il segreto bancario per i contribuenti esteri.

A suo sostegno è nel frattempo intervenuto il Tribunale federale che nel 2018 non ha accolto la tesi del riciclaggio e ha dissequestrato parte della somma contenuta nei conti svizzeri, di cui è titolare la moglie dell'imprenditore, una vecchia cliente della banca in cui operava il politico democentrista.

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.