Navigation

Il cinema svizzero alla conquista di Venezia

È in corso nella città lagunare, fino a domenica, la sesta edizione di "Cinema svizzero a Venezia". Una rassegna che vuole presentare una larga panoramica su quanto accade oggi nel mondo del cinema elvetico. E le sorprese certo non mancano. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 marzo 2017 - 08:45
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


Il cinema svizzero in Italia è parecchio negletto. Poco conosciuto e considerato, i distributori italiani fanno davvero fatica a proporre un film svizzero al cinema. Poi, quel poco che si riesce a far passare tra le maglie dei distributori italiani viene recepito dal pubblico come un film francese o tedesco...

A Venezia, patria della biennale, una piccola rassegna sul cinema elvetico, nata 6 anni fa, sta cercando di far dialogare il pubblico italiano con le pellicole "Swiss made". La volontà è chiara: far conoscere la produzione cinematografica svizzera di qualità. E alla sesta edizione si può dire che a poco a poco  la rassegna lagunare sta prendendo piede e sta dunque adempiendo alla sua missione.

Organizzato al Consolato svizzero, l'appuntamento propone 13 film, tra documentari, fiction e cortometraggiLink esterno. Ovvero gli organizzatori hanno voluto presentare un po' tutte le sfaccettature del cinema elvetico. Non da ultimo anche il film di animazione La mia vita da zuicchinaLink esterno, che tante soddisfazioni ha dato nel 2016 al cinema svizzero, fino alla corsa al Golden Globe e all'Oscar...

Tredici film dunque, tredici modi di pensare e guardare il cinema, tredici occasioni di incontro…Oltre alle anteprime italiane (Quand j’étais cloclo di Stefano Knuchel, Cahier Africain Heidi Specogna, Jean Zeigler, l’optimisme de la volonté di Nicolas Wadimoff, Miséricorde di Fulvio Bernasconi, Il Nido di Klaudia Reynicke) e al già citato La mia vita da zucchina, saranno ospitati anche il recuperi di un’opera già passata in altri festival della penisola,

Sabato sera alle 21, alla presenza del regista Xavier Koller, verrà proiettato il film "Viaggio della speranza" premio Oscar 1991. Un film di grandissima attualità che parla di migranti che cercano di entrare in Svizzera...


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.