La televisione svizzera per l’Italia

Quattro ex dipendenti di Gazprombank da oggi a processo a Zurigo

gazprombank
Keystone / Maxim Shipenkov

L'accusa nei loro confronti è di aver violato il dovere di diligenza in relazione al violoncellista russo Sergei Roldugin, sul cui conto sono stati depositati 50 milioni di franchi.

Quattro ex dipendenti della filiale svizzera di Gazprombank sono a processo da oggi a Zurigo con l’accusa di avere violato il loro dovere di diligenza nei rapporti con il violoncellista russo Sergei Roldugin, considerato un confidente di Vladimir Putin.

Il sospetto è che su due conti aperti nel 2014 e gestiti fino al 2016 – quando cioè la Russia aveva già annesso la Crimea – siano stati depositati, a nome del violoncellista e direttore d’orchestra russo, circa 50 milioni di franchi che in realtà provenivano dell’establishment russo.

Davanti al Tribunale distrettuale di Zurigo devono comparire l’ex CEO e altri tre dirigenti di Gazprombank Schweiz (GPBS). La pubblica accusa ha intenzione di chiedere per ognuno una condanna a sette mesi di detenzione con la condizionale.

Nel TG odierno, la valutazione del caso fatta dal professore di finanza dell’Università di Berna, Peter Kunz:

Contenuto esterno

Nell’atto d’accusa viene fatto esplicitamente il nome del presidente russo Vladimir Putin: “È noto che il presidente russo Putin ufficialmente dichiara un reddito di soli 100’000 franchi e non è abbiente, ma in realtà ha un enorme patrimonio che viene gestito da persone a lui vicine”, scrivono gli inquirenti zurighesi.

La GPBS – una filiale del colosso russo Gazprom, a maggioranza statale, attivo nelle materie prime – ha annunciato la fine delle sue attività nell’ottobre scorso. Nel 2016 era finita sotto la lente della FinmaCollegamento esterno, l’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari, sulla scia delle rivelazioni dei cosiddetti “Panama Parpers”.

Stando all’inchiesta giornalistica, GPBS sarebbe stata coinvolta in affari illegali con società offshore. Anche Roldugin e la stessa GPBS erano citati nei documenti. Nel 2018, la Finma ha chiuso il procedimento contro GPBS, certificando gravi carenze nella documentazione sul riciclaggio di denaro.

Altri sviluppi

Attualità

Cozze nel Lago di Costanza.

Altri sviluppi

Specie invasive, una soluzione per le cozze quagga

Questo contenuto è stato pubblicato al La cozza quagga può essere una risorsa naturale da sfruttare come alternativa al cemento o ai comuni fertilizzanti. L'idea di una start-up svizzera.

Di più Specie invasive, una soluzione per le cozze quagga
Soccorritori della Rega.

Altri sviluppi

Alpinista muore sul Cervino

Questo contenuto è stato pubblicato al Un'alpinista è deceduta oggi mentre si trovava sul Cervino. La donna è precipitata per 100 metri morendo sul colpo, riferisce la polizia cantonale vallesana.

Di più Alpinista muore sul Cervino
Un drone nel cielo.

Altri sviluppi

Droni, una campagna per evitare il caos nei cieli

Questo contenuto è stato pubblicato al L'Ufficio federale dell'aviazione civile detta le istruzioni per l'uso corretto degli apparecchi volanti pilotati a distanza.

Di più Droni, una campagna per evitare il caos nei cieli
Una farmacista davanti a una scansia di farmaci.

Altri sviluppi

L’autorizzazione dei medicinali in Svizzera più lenta che in Ue

Questo contenuto è stato pubblicato al L'omologazione di un farmaco in Svizzera, indica uno studio condotto dall'industria farmaceutica e da Swissmedic, richiede in media 249 giorni in più rispetto all'Unione Europea.

Di più L’autorizzazione dei medicinali in Svizzera più lenta che in Ue

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR