Navigation

Piste da sci sempre più care

© Keystone / Urs Flueeler

Dodici delle sedici principali località invernali in Svizzera tedesca aumenteranno le tariffe, in alcuni casi fino al 15%.

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 novembre 2022 - 00:45
tvsvizzera.it/MaMi con Keystone-ATS

Lo sci è sempre stato uno sport costoso, ma quest'anno lo sarà ancora di più: stando a un'inchiesta della Schweiz am Wochenende e testate consorelle i prezzi delle giornaliere saliranno in due terzi delle 16 principali località invernali svizzero-tedesche.

Contrariamente a quanto accaduto lo scorso anno, quando le modifiche erano tendenzialmente al ribasso, i ritocchi ora sono perlopiù del 3-5%, ma per alcune destinazioni si arriva al 12-15%, in particolare nei Grigioni. Per quanto riguarda le stazioni sciistiche che usano prezzi dinamici si può inoltre confrontare solo le soglie minime e massime (in questo caso nemmeno note dappertutto): è quindi difficile dire quanto pagheranno poi in media concretamente coloro che faranno uso degli impianti di risalita.

L'evoluzione in atto si scontra con una tendenza di segno opposto mostrata dai consumatori: in un recente sondaggio condotto dalla società di ricerche di mercato Marketagent Schweiz un interpellato su tre ha infatti dichiarato di voler ridurre la sua spesa personale per gli sport invernali, andando meno spesso al ristorante o lanciandosi con minor frequenza sulle piste.
 

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?