Navigation

Pellicole di Charlie Chaplin bloccate al confine italo-svizzero

Charlie Chaplin. Keystone / Str

Sceneggiature illustrate e pellicole originali del grande cineasta statunitense vissuto in Svizzera sequestrate dalla procura di Aosta.

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 settembre 2022 - 18:24
tvsvizzera.it/MaMi con Keystone-ATS

Storyboard di pellicole di Charlie Chaplin come "Luci della ribalta", "Luci della città", "Il monello", insieme a diversa corrispondenza riconducibile al grande cineasta del Novecento, sono state poste sotto sequestro dalla procura di Aosta.

Il tutto era contenuto in 49 scatoloni bloccati al traforo del Gran San Bernardo, alla frontiera con la Svizzera, il 5 settembre scorso, per la mancanza dell'autorizzazione a esportare beni di interesse artistico e storico. Storyboard (ossia la sceneggiatura illustrata) e lettere - hanno appurato gli inquirenti - hanno provenienza lecita ma in mancanza del permesso è stato ritenuto necessario applicarvi i sigilli.

La documentazione - ha accertato la procura - appartiene a un cittadino francese legato a una società che gestisce i diritti di Charlie Chaplin ed era stata prestata alla Cineteca di Bologna per un progetto di valorizzazione dell'opera del grande artista. 

Si trovava a bordo di un furgoncino guidato da un dipendente della stessa cineteca, incaricato da un suo dirigente di portarla presso un archivio di Montreux, in Svizzera. Entrambi sono indagati per l'ipotesi di aver tentato di trasferire all'estero dei beni che hanno valore culturale, storico e artistico senza averne l'autorizzazione. 

Ai doganieri il trasportatore aveva dichiarato spontaneamente il contenuto degli scatoloni, stimando un valore di 5 mila euro, che però secondo la procura di Aosta è inferiore a quello reale. L'indagine, coordinata dal pubblico ministero Giovanni Roteglia, non è ancora chiusa.
 

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?