Navigation

Si rinnova l'impegno per il Monte San Giorgio

Il San Giorgio è tra i più importanti giacimenti fossiliferi del Triassico Medio al mondo (immagine d'archivio). Keystone

Si sono riuniti lunedì ad Arcisate gli enti italiani e svizzeri coinvolti nella gestione del Monte San Giorgio. L'obiettivo è varare un nuovo piano che continui a garantire la valorizzazione del sito, patrimonio mondiale.

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 febbraio 2018 - 20:55
tvsvizzera.it/ri con RSI (Quotidiano del 26.02.2018)

Il nuovo piano di gestione congiunta, che punterà a conservare i valori sui quali si basa l'iscrizione UnescoLink esterno, costerà 45'000 franchi (circa 40 mila euro) e dovrà essere pronto per la fine del 2018. Il seminario che si è aperto ad Arcisate ne fisserà le linee guida.

Contenuto esterno

​​​​​​​

Il Monte San GiorgioLink esterno è tra i più importanti giacimenti fossiliferi al mondo del Triassico Medio, epoca geologica compresa tra 247 e 237 milioni di anni fa. L'Unesco, che identifica e promuove la tutela dei patrimoni naturali e culturali, lo ha riconosciuto nel 2003 per il versante svizzero e nel 2010 su quello italiano.

End of insertion

Il coordinamento dei lavori per migliorare il piano di gestione varato dieci anni fa è stato affidato a Pierre Galland, consulente indipendente Unesco.

Contenuto esterno

"La gestione scientifica funziona molto bene, informiamo la gente attraverso i musei", osserva l'esperto di fama internazionale. "Ma bisogna incentivare la coordinazione tra i due Paesi", migliorando "le relazioni pubbliche, le infrastrutture turistiche" con "una maggiore visione d' insieme".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.