Musica Grammy Award, violinista svizzera agli onori


La violinista bernese di origine moldava Patricia Kopatchinskaja ha conquistato un Grammy, considerato un Oscar della musica, nella categoria musica da camera.

Patricia KopatchinskajaLink esterno ha conquistato la giuria con il suo album "Death and the Maiden" ("La morte e la fanciulla" di Schubert), registrato con l'orchestra da camera Saint Paul.


L'anno scorso la violinista si era già aggiudicata il Premio svizzero di musica. Nata nel 1977 in Moldavia, Patricia Kopatchinskaja è giunta vent'anni fa nella capitale svizzera per completare i suoi studi e vive tuttora a Berna. Da settembre 2018 sarà direttrice artistica dell'orchestra da camera Camerata di Berna. 

Per la Svizzera si tratta del quarto Grammy in 30 anni. In precedenza erano stati premiati l'arpista Andreas Vollenweider (1987), il musicista e etnomusicologo Marcel Cellier (1990) e il produttore Al Walser (2016).

Di seguito, un'intervista della Radiotelevisione svizzera a Patricia Kopatchinskaja realizzata un anno fa, in occasione del suo debutto alla Scala di Milano.


Parole chiave