Navigation

Macron in vantaggio, andrà al ballottaggio con Le Pen

Contenuto esterno

Alle elezioni presidenziali francesi tenutesi oggi, il presidente uscente è chiaramente davanti a Marine Le Pen, con cui si scontrerà il 24 aprile.

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 aprile 2022 - 21:41

Secondo gli exit poll dell'istituto di sondaggi IFOP il presidente uscente e la candidata del Rassemblement National hanno raccolto rispettivamente il 28,6% e il 24,4% dei voti. Terzo arriva il candidato della sinistra radicale Jean-Luc Mélenchon de La France Insoumise, con il 20,2%. Molto bassi il polemista di estrema destra, Eric Zemmour, con il 6,8%, e Valérie Pécresse (Républicains), sotto il 5% (4,6%).

Stando ai dati dall'istituto Elabe per Bfm-Tv, invece, Macron incassa il 28,50% delle preferenze, davanti a Le Pen (24,20%).

Secondo un sondaggio dell'istituto Ipsos-Sopra Steria per la tv pubblica francese, la forbice è ancora più ampia fra Macron, che conquisterebbe il 28,1% dei voti, e la candidata del Rassemblement National, ferma al 23,3%. Mélenchon viene dato al 20,1%. Zemmour al 7,2%, davanti a Valérie Pécresse (5%). Sotto la soglia del 5% l'ecologista Yannick Jadot (4,4%).

L'astensione - sempre secondo l'istituto Ipsos - è stata del 26,2%. Cinque anni fa, fu del 22,2% al primo turno ma nel 2002, anno del record di non votanti, si attestò al 28,4%.

Mélenchon, Précresse e Hidalgo contro Le Pen

Le Pen, esultando per la qualificazione al ballottaggio, ha sostenuto stasera che "in gioco il 24 aprile non c'è un semplice voto di circostanza, ma una scelta di società e direi anche di civiltà". Quindi l'appello a tutti i francesi "di ogni sensibilità" e "a tutti coloro che non hanno votato per Macron" ad "unirsi a questo grande Rassemblement National e popolare".

Mélenchon ha invece detto ai suoi sostenitori che "non bisogna dare un solo voto a Marine Le Pen". Anche Pécresse si schiera al fianco di Macron, e accusa Le Pen di essere "vicina a Putin". "Malgrado le divergenze, voterò per Macron", ha dichiarato, evocando il rischio che rappresenterebbe il Rassemblement National all'Eliseo e dicendosi di "assumersi tutta la responsabilità" della sua sconfitta.

Pure la candidata socialista e sindaca di Parigi Anne Hidalgo - che secondo i dati diffusi da Elabe ha ottenuto appena l'1,9% delle preferenze - si schiera con il presidente uscente e invita i suoi sostenitori "con gravità a votare contro l'estrema destra di Marine Le Pen" dando il voto a Macron "perché la Francia non cada nell'odio del tutti contro tutti".

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?