Navigation

Alle lettere d'amore risponde Giulietta Capuleti da Verona

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 18 luglio 2018 - 20:47
tvsvizzera/spal con RSI (TG del 18.7.2018)

Centinaia di lettere provenienti da tutto il mondo vengono recapitate ogni giorno nella casa di Romeo e Giulietta nel centro di Verona, i due personaggi resi celebri dall'opera teatrale di Shakespeare.

Le pene e le gioie di queste persone non restano però lettera morta. Una trentina di volontarie del Juliet ClubLink esterno, carta e penna alla mano, si prendono quotidianamente l'incombenza di rispondere a tutte le missive, firmandosi col nome della giovane Capuleti.

Spesso si tratta di richieste di consigli o la semplice necessità di esprimere una sofferenza o un amore non corrisposto. Nell'epoca degli smartphone, delle email e dei social media vi sono persone che sentono il bisogno di prendere carta e inchiostro, che probabilmente si prestano meglio ad esprimere sentimenti.

Il Club di Giulietta è nato nel 1972 per iniziativa di un gruppo di artisti e intellettuali e, grazie anche alla collaborazione di associazioni, enti e istituzioni locali, promuove iniziative culturali legate a questo mito.

Oltre all’attività di raccolta e risposta delle lettere a Giulietta, il Club di organizza un concorso che premia le missive più belle, il "Compleanno di Giulietta", una festa cittadina per celebrare la nascita della Capuleti e il premio letterario internazionale "Scrivere per amore" dedicato alla narrativa d’amore.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.