La televisione svizzera per l’Italia

La Svizzera è ancora fuori dalla top 10 per la libertà di stampa

sala stampa
La classifica viene pubblicata da Reporter senza frontiere ogni anno il 3 maggio, in coincidenza con la Giornata mondiale della libertà di stampa. © Keystone / Gaetan Bally

La Confederazione si è classificata al 12° posto in un sondaggio annuale sulla libertà di stampa, con un leggero progresso rispetto al punteggio dell'anno scorso, ma non è ancora tornato alla posizione che occupava prima della pandemia.

La progressione elvetica dal 14° al 12° posto è dovuta in gran parte alla fine dell’emergenza sanitaria, ha dichiarato mercoledì il gruppo Reporter senza frontiereCollegamento esterno (RSF), che ha stilato la classifica. Più precisamente, ha significato la fine di “un clima senza precedenti di intimidazione, ostilità e persino violenza fisica da parte degli oppositori alle misure pandemiche”, che aveva spinto il punteggio svizzero verso il basso nel 2022.

Severe accuse di Amnesty alla Svizzera

La nota solo “soddisfacente” della Svizzera è causata da diversi fattori. In primo luogo, una legge approvata dal Parlamento nel 2022 ha reso più facile per le persone fisiche o le aziende presentare ingiunzioni per impedire una pubblicazione imminente sulla stampa (o la messa in onda di un servizio TV, radio oppure online), se ritengono che li riguardi. In passato era necessario dimostrare che un tale articolo avrebbe causato loro un danno considerevole.

Contenuto esterno

Inoltre, giornaliste e giornalisti svizzeri rischiano una pena detentiva fino a tre anni se riferiscono di aver utilizzato dati bancari trapelati o rubati, anche se verificati e di interesse pubblico.

+ La legge svizzera sul segreto bancario si scontra con la libertà di espressione

Secondo Reporter senza frontiere, anche il fatto che la situazione economica di molti media rossorociati sia precaria può avere un impatto negativo sulla diversità delle opinioni. L’organizzazione ha citato in particolare la bocciatura da parte dell’elettorato elvetico, lo scorso anno, di un pacchetto di aiuti statali per la stampa e i media online.

Norvegia, Irlanda e Danimarca sono in cima alla classifica nel 2023; Vietnam, Cina e Corea del Nord la chiudono. L’Italia si trova al 41esimo posto: meglio di Croazia (42esima), Stati Uniti (45) o Giappone (68), ma peggio di Trinidad e Tobago (30), Macedonia del Nord (38) o Montenegro (39). Nel complesso, la libertà di stampa è considerata “buona” o “soddisfacente” in 52 Paesi. È considerata “difficile” in 42, “molto grave” in 31 e “problematica” in 55. Globalmente, quindi, la situazione è tutt’altro che rosea: “l’ambiente per il giornalismo è “cattivo” in sette Paesi su dieci, e soddisfacente solo in tre su dieci”, si può leggere nell’analisi di RSF. 

Attualità

L'entrata di una filiale della banca UBS in Ticino.

Altri sviluppi

L’acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS non indebolisce la concorrenza

Questo contenuto è stato pubblicato al La concorrenza in ambito bancario in Svizzera non è stata minacciata dall'acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS. È quanto comunica l'Autorità di vigilanza sui mercati finanziari al termine della sua procedura di controllo.

Di più L’acquisizione di Credit Suisse da parte di UBS non indebolisce la concorrenza
Parco solare di St. Imier.

Altri sviluppi

Transizione energetica, la Svizzera tra i Paesi più virtuosi

Questo contenuto è stato pubblicato al Nel campo della transazione energetica, la Svizzera si piazza al quarto rango mondiale. Meglio della Confederazione lo fanno solo tre Paesi scandinavi, Svezia, Danimarca e Finlandia.

Di più Transizione energetica, la Svizzera tra i Paesi più virtuosi
Il procuratore generale della Confederazione Stefan Blättler

Altri sviluppi

Maggior peso al controspionaggio

Questo contenuto è stato pubblicato al È il pensiero del procuratore generale della Confederazione. La minaccia per la Svizzera derivante dallo spionaggio straniero, in particolare russo e cinese, resta elevata.

Di più Maggior peso al controspionaggio
Naufragio del 17 giugno 2023 al largo della Calabria.

Altri sviluppi

Due naufragi nel Mediterraneo in 24 ore

Questo contenuto è stato pubblicato al Le tragedie hanno causato la morte di almeno 16 persone. Un numero molto approssimativo perché - stando alle testimonianze - i dispersi sarebbero decine.

Di più Due naufragi nel Mediterraneo in 24 ore
soldati svizzeri

Altri sviluppi

Via libera ad altri 4 miliardi per l’esercito svizzero

Questo contenuto è stato pubblicato al Dopo la Commissione delle finanze, anche quella della politica di sicurezza del Nazionale è a favore di un aumento di ulteriori 4 miliardi di franchi per il periodo 2025-2028.

Di più Via libera ad altri 4 miliardi per l’esercito svizzero
Siringhe

Altri sviluppi

Per vaccinarsi contro il coronavirus si dovrà pagare di tasca propria

Questo contenuto è stato pubblicato al Lo rende noto l'Ufficio federale della sanità pubblica precisando che a partire dal mese di luglio 2024, le assicurazioni malattia copriranno le spese solo alle persone a cui l'immunizzazione verrà raccomandata.

Di più Per vaccinarsi contro il coronavirus si dovrà pagare di tasca propria
Una filiale di Meletronics.

Altri sviluppi

Migros taglia 415 posti e vende Melectronics

Questo contenuto è stato pubblicato al Migros sopprime altri 415 posti di lavoro. I tagli fanno parte della ristrutturazione del Gruppo Migros annunciata a inizio di febbraio, che prevede la soppressione di quasi 1'500 impieghi su un organico complessivo di circa 100'000 dipendenti.

Di più Migros taglia 415 posti e vende Melectronics

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR