Navigation

L'impegno sinoamericano per l'ambiente

Contenuto esterno

USA e Cina hanno annunciato nel corso della conferenza sul clima COP26 di Glasgow una dichiarazione congiunta per contrastare i cambiamenti climatici.

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 novembre 2021 - 13:09
tvsvizzera.it/mrj

Un passo accolto positivamente - nonostante nel testo ci siano solo delle promesse e manca un’agenda di azioni concrete – poiché si tratta dei due principali inquinatori mondiali e maggiori produttori di gas a effetto serra: “Il cambiamento climatico è una sfida per tutta l'umanità e la cooperazione è l'unica scelta sia per la Cina, sia per gli Stati Uniti”, ha detto l'inviato cinese a Glasgow Xie Zhenua.

Concretamente, è stato specificato, i due Paesi lavoreranno insieme per limitare l'utilizzo e le emissioni di metano e condivideranno le tecnologie per ridurre l'inquinamento.

Meglio di niente, è stato detto da più parti, considerando che la Cina aveva annunciato poco prima della conferenza di Glasgow che non avrebbe preso nuovi impegni sulla riduzione delle emissioni di gas serra. Anzi: ha fatto sapere che userà più carbone dei prossimi anni. La novità, quindi, sta nell’impegno di usare meno metano.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.