Navigation

Radio Lora, per amore dell'italianità

L'emittente zurighese Radio Lora sostiene la diffusione di lingua e cultura italiana e funge da ponte tra le generazioni di italofoni.

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 dicembre 2019 - 09:16
Enrico Campioni, Alberto Dagnino, RSI News
Contenuto esterno


L’italianità oltre San Gottardo è vissuta e vive grazie all'impegno di gruppi, associazioni e altre strutture che negli anni hanno sostenuto la diffusione della lingua italiana.

Qualche decennio fa, del resto, la comunità italiana costituiva il gruppo “straniero” più folto in Svizzera e anche se ora le cose sono cambiate – per quanto si registri un buon numero di “nuovi arrivati”, ossia coloro che fuggono dall'elevata disoccupazione giovanile e da altre problematiche che affliggono la vicina Italia – l’attaccamento nei riguardi di questi “bastioni” dell’italianità resta forte.

Ne è un esempio Radio Lora italiana, un'emittente che trasmette da Zurigo nella lingua di Dante ogni domenica da 36 anni e offre un palinsesto completo a chi è italofono o ama sentire canzoni e programmi in italiano. Bruno Indelicato, caporedattore di Radio Lora italiana, ha raccontato alla RSI l’evoluzione dell’emittente, le differenze tra gli ascoltatori del passato e quelli attuali e gli sviluppi futuri – tenendo conto della concorrenza delle radio italiane (o in italiano) su Internet.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.