La televisione svizzera per l’Italia

Intrusione a Palazzo federale, archiviato il procedimento penale

nastro della polizia
Palazzo federale era stato evacuato lo scorso 14 febbraio. Keystone

L'uomo che lo scorso 14 febbraio cercò di entrare a Palazzo federale, causando scompiglio e facendo scattare l'evacuazione, aveva problemi psichici.

Non è un terrorista né un estremista, ma una persona con problemi psichici che in realtà non rappresentava alcun pericolo: è stato archiviato il procedimento penale nei confronti del vallesano che lo scorso 14 febbraio aveva cercato di entrare a Palazzo federale.

L’individuo si era presentato in tenuta da combattimento, facendo scattare anche l’allarme per la presenza di esplosivi e provocando l’evacuazione generale dello stabile con un intervento in grande stile della polizia.

Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha deciso per il non luogo a procedere lo scorso 4 aprile: la notizia pubblicata dal quotidiano Blick è stata confermata dalla stessa Procura federale. Stando alla ricostruzione della testata zurighese le trascrizioni degli interrogatori mostrano che l’uomo – poi affidato a un istituto di cura – voleva chiedere alla consigliera federale Viola Amherd se poteva entrare nell’esercito, da cui era stato escluso per motivi mentali. Voleva in tal modo proteggere la Svizzera, perché preoccupato dalla guerra in Ucraina.

Il personale di sicurezza aveva effettuato un controllo sull’uomo e il test sugli esplosivi aveva dato esito positivo. Visto che l’individuo aveva con sé anche la chiave di un’auto gli agenti avevano sospettato che in zona fosse presente una vettura che rischiava di saltare in aria. La sede del Governo elvetico era quindi stata fatta evacuare. L’episodio aveva inseguito fatto sollevare interrogativi sulla preparazione delle forze dell’ordine in queste situazioni

Nell’evacuazione del Palazzo federale ci si è dimenticati di qualcuno

Tuttavia né la perquisizione dell’auto del sospettato né la successiva visita al suo domicilio avevano rivelato alcuna prova che l’uomo fosse in possesso di esplosivi o che agisse con intenti criminali. Inoltre un secondo tampone per esplosivi, effettuato il giorno seguente, aveva dato esito negativo. L’uomo aveva dichiarato di non essere mai entrato in contatto con gli esplosivi: a suo avviso le tracce trovate su di lui potevano provenire dagli abiti militari che aveva acquistato di seconda mano.

Il giovane non dovrà affrontare ulteriori conseguenze legali e riceverà inoltre un risarcimento di 2’387 franchi per le spese di procedimento e 200 franchi a titolo di indennizzo per torto morale.

Attualità

Trump nel Bronx

Altri sviluppi

Trump nel Bronx per trovare sostenitori

Questo contenuto è stato pubblicato al Nel distretto newyorchese, abitato soprattutto da ispanici e afroamericani, l'ex presidente ha trovato diversi sostenitori.

Di più Trump nel Bronx per trovare sostenitori
binari in tunnel

Altri sviluppi

Tunnel di base del San Gottardo, sostituiti sette chilometri di binari

Questo contenuto è stato pubblicato al Dall'inizio dei lavori di riparazione lo scorso ottobre, sono stati sostituiti sette chilometri di binari nel tunnel ferroviario di base del San Gottardo ed è attualmente in corso l'installazione di un nuovo portone di cambio binario, indicano le FFS.

Di più Tunnel di base del San Gottardo, sostituiti sette chilometri di binari
dottoressa esamina orecchio di una paziente

Altri sviluppi

Entro il 2033 mancheranno più di 2’300 medici in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Nei prossimi 10 anni la medicina interna generale perderà il 44% degli impieghi a tempo pieno principalmente a causa dei pensionamenti e della riduzione dei tassi di occupazione.

Di più Entro il 2033 mancheranno più di 2’300 medici in Svizzera
maxi schermo

Altri sviluppi

La Cina fa ancora la voce grossa attorno a Taiwan

Questo contenuto è stato pubblicato al A tre giorni dall'insediamento alla presidenza dell'isola di William Lai, ritenuto da Pechino un "pericoloso separatista", l'esercito cinese ha mobilitato aerei e navi da guerra per delle esercitazioni al largo di Taiwan.

Di più La Cina fa ancora la voce grossa attorno a Taiwan
Tino Chrupalla,

Altri sviluppi

L’AFD espulsa dal gruppo Identità e democrazia al Parlamento europeo

Questo contenuto è stato pubblicato al L'Alternative für Deutschland è stato espulso dal gruppo che riunisce, tra gli altri, la Lega e il Rassemblement National di Marine Le Pen. Il partito di estrema destra tedesco è finito sotto i riflettori per una serie di scandali.

Di più L’AFD espulsa dal gruppo Identità e democrazia al Parlamento europeo

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR