La televisione svizzera per l’Italia

Incendio in alto Vallese. Continuano le operazioni di spegnimento

Elicottero versa acqua su incendio in alto vallese.
Da una settimana gli elicotteri sono impegnati in alto Vallese. © Keystone / Jean-christophe Bott

Una settimana dopo il rogo, vanno avanti gli interventi dei pompieri. I temporali che si stanno abbattendo sulla regione non facilitano il loro lavoro.

Ancora oggi, lunedì, una trentina di pompieri sono impegnati nelle operazioni di spegnimento dell’incendio che è scoppiato ormai una settimana fa nella zona che sovrasta Bitsch/Ried-Mörel, nell’alto Vallese. Nonostante la situazione sia definita “stabile”, il portavoce del comando dei pompieri di Bitsch ha dichiarato all’agenzia di stampa ATS: “Non sappiamo quando l’operazione sarà conclusa”.

Il rogo, le cui cause scatenanti sono oggetto di un’inchiesta, ha distrutto oltre 100 ettari di foreste, con un centinaio di focolai che sono stati identificati grazie alle telecamere termiche dell’esercito svizzero.

Contenuto esterno

Nuove strategie che portano frutti

Da ieri, domenica, gruppi di sei o sette persone lavorano sul terreno in maniera mirata e utilizzando una nuova strategia di intervento. Localizzano i focolai ancora attivi grazie alle telecamere termiche, e trasmettono le informazioni agli elicotteri che possono così sversare l’acqua che trasportano (circa 900 litri per carico) in maniera accurata, a bassa altitudine e puntando esattamente alle zone problematiche.

“Questa procedura porta due vantaggi”, ha spiegato il capo intervento dei pompieri Mario Schaller, citato in un comunicato stampa diffuso lunedì mattina. “Anzitutto, l’acqua versata dagli elicotteri non evapora subito e quindi risulta più efficace. E poi, le risorse vengono impiegate in maniera molto più mirata e quindi efficiente”.

Fino a questo momento, infatti, gli elicotteri impegnati nelle operazioni di spegnimento avevano versato l’acqua su superfici di grande dimensione. Il cambiamento di strategia ha portato i suoi frutti, secondo il comando che coordina le operazioni, che ha constatato “meno focolai e meno punti caldi nelle zone più colpite”.

Si spera nella pioggia

Attualmente sono cinque le squadre impegnate sul terreno, sostenute da fino a tre elicotteri. Oggi, lunedì, stanno lavorando procedendo da est a ovest e si va avanti con estrema cautela, perché “tuttora corriamo il rischio che prenda fuoco l’intero bosco del Riederwald”, racconta la guardia forestale Peter Aschilier.

Si spera in un miglioramento della situazione con l’arrivo della pioggia, annunciata in queste ore dai servizi meteorologici svizzeri. Per il momento ci sono sporadici temporali che portano solo problemi, perché non consentono di usare gli elicotteri.

Sperando allora in almeno due o tre giorni di pioggia, il comando dei pompieri ha invitato le aziende della regione a mettere a disposizione i loro specialisti del settore, perché “abbiamo bisogno urgente di aiuto per estinguere l’incendio”.

Ritorno alle case e messa in sicurezza

Mentre sono potute tornare alle loro case quasi tutte persone che erano state evacuate, sono iniziati i lavori di messa in sicurezza della strada che unisce Bitsch a Ried-Mörel, per proteggerla dalla caduta massi. La strada rimarrà aperta durante i lavori.

Il Telegiornale della Radiotelevisione svizzera di lingua francese (RTS) ha diffuso ieri un reportage sul lavoro del corpo pompieri impegnato nelle operazioni, due dei quali hanno indossato una telecamera fornita da RTS. 

Contenuto esterno

Attualità

La foto di rito di tutti i leader presenti al G7 con al centro Papa Francesco.

Altri sviluppi

Un Papa per la prima volta al vertice del G7

Questo contenuto è stato pubblicato al Per la prima volta di un Pontefice partecipa a questo vertice. L'accoglienza è calorosa non solo da parte della premier italiana Giorgia Meloni - "è un momento storico, non ringrazierò mai abbastanza Sua Santità per essere qui" - ma da tutti i Grandi della Terra.

Di più Un Papa per la prima volta al vertice del G7
Raphael Glucksmann.

Altri sviluppi

In Francia la sinistra si unisce per combattere l’estrema destra

Questo contenuto è stato pubblicato al Raphael Glucksmann che ha rilanciato il Partito socialista con il suo movimento Place Publique ritiene che l'unico modo per fermare il Rassemblement National sia la craezione di un'unione di sinistra.

Di più In Francia la sinistra si unisce per combattere l’estrema destra
Una postina svizzera.

Altri sviluppi

Per risparmiare la Posta consegnerà lettere e pacchi in ritardo

Questo contenuto è stato pubblicato al Per risparmiare il Consiglio federale propone che solo il 90% delle lettere e dei pacchi venga consegnato per tempo dalla Posta. Inoltre, si vuole abolire l'obbligo di consegna nelle case abitate tutto l'anno.

Di più Per risparmiare la Posta consegnerà lettere e pacchi in ritardo
La cascata della Piumogna a Faido.

Altri sviluppi

Attenti al fiume Ticino e alle sue possibili improvvise piene

Questo contenuto è stato pubblicato al La portata del fiume Ticino e dei suoi affluenti in Leventina, tra Airolo e Personico, potranno subire delle importanti variazioni durante l’intero arco delle 24 ore. L'Azienda elettrica ticinese invita la popolazione alla prudenza. 

Di più Attenti al fiume Ticino e alle sue possibili improvvise piene
bambina si lava le mani all'asilo

Altri sviluppi

“No” del Consiglio federale all’iniziativa sugli asili nido

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Governo ha respinto un'iniziativa lanciata lo scorso anno dal Partito socialista "Per una custodia di bambini complementare alla famiglia che sia di qualità e a prezzi abbordabili per tutti".

Di più “No” del Consiglio federale all’iniziativa sugli asili nido
scritta 5000 davanti a palazzo federale

Altri sviluppi

“Almeno 5’000 franchi al mese per le lavoratrici”

Questo contenuto è stato pubblicato al Un salario minimo di 5'000 franchi al mese per le donne: è la rivendicazione del sindacato UNIA in occasione dell'odierna giornata dello sciopero delle donne.

Di più “Almeno 5’000 franchi al mese per le lavoratrici”
uomo fa volare un drone in una stanza

Altri sviluppi

Presto in Svizzera uno spazio aereo per droni

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Consiglio federale ha approvato una revisione delle ordinanze sull'aviazione civile che permetteranno di creare uno spazio aereo U-Space per i droni, sempre più diffusi.

Di più Presto in Svizzera uno spazio aereo per droni

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR