Navigation

In Valposchiavo si riciclano vecchi sentieri per le mountain bike

La coabitazione tra appassionati di mountain bike e di escursionisti sugli stretti sentieri di montagna non sempre fila liscia. Keystone / Gian Ehrenzeller

Un progetto per ripristinare sentieri quasi in disuso da adibire in particolare alla pratica del rampichino ha ricevuto un premio europeo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 luglio 2021 - 20:58
tvsvizzera.it/mar

Da tre anni, in primavera, la Valposchiavo accoglie una decina di volontari provenienti dalla Svizzera e dai Paesi limitrofi che per una decina di giorni si occupano, assieme agli appassionati locali, di recuperare vecchi sentieri ormai abbandonati, in cambio di vitto e alloggio.

Un progetto che ha recentemente ricevuto il premio europeo "Most Innovative Trail Crew", conferito ogni anno dalla International Mountain Bicycling Association Europe.

"Il “riciclaggio dei sentieri” – si legge tra le motivazioni del premio, riportate dal giornale Il Grigioni italiano - è un modo molto sostenibile per creare una rete di percorsi attraente senza dover interferire con il paesaggio. Attraverso la partecipazione di volontari esterni, la 'Trail Care Woche' ha anche un importante effetto di marketing. Non c'è promozione più efficace del passaparola dei partecipanti, che diventano fan della Valposchiavo".

Oltre a creare nuovi tracciati per gli appassionati di mountain bike, il progetto portato avanti nella valle che confina con la Valtellina ha il pregio di risolvere almeno in parte il conflitto che spesso oppone ciclisti ed escursionisti.

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.