Navigation

Il brivido di Dario Argento a Locarno

Il regista romano illustra la retrospettiva Titanus

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 agosto 2014 - 08:57

Il maestro dell'horror italiano è senza dubbio Dario Argento, che ha fatto tappa a Locarno nell'ambito della retrospettiva sulla Titanus, la casa cinematografica con cui girò il suo primo lungometraggio "L'uccello dalle piume di cristallo". Ma i legami con la Svizzera non si limitano a trasferte episodiche, come quella in riva al Verbano, in cui presenta anche alcuni suoi corti, di cui uno inedito. Qui il regista ha girato Suspira e Phenomena, dove i tranquilli paesaggi elvetici facevano da sfondo a trame deliranti e ossessive.

Tutto sulla 67esima edizione del Festival internazionale del film di LocarnoLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.