Navigation

I 96 anni di Elisabetta

Contenuto esterno

La monarca più longeva della storia britannica, e non solo, ha spento oggi 96 candeline.

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 aprile 2022 - 21:01

Un'immagine serena, fra due pony bianchi tenuti per le redini. Così Buckingham Palace ha voluto suggellare oggi il compleanno numero 96 della regina Elisabetta diffondendone un ennesimo ritratto celebrativo sui profili social di corte, accanto alla consueta galleria di clic storici, nel pieno del Giubileo di Platino: appuntamento che segna il traguardo record dei sette decenni sul trono per la figlia di Giorgio VI, provata negli ultimi mesi da segnali crescenti di stanchezza e logoramento fisico, e tuttavia ancora irriducibile al timone di casa Windsor.

La foto prescelta risale a un mese fa, è stata scattata a marzo nel parco del castello di Windsor, dove la sovrana si è rinchiusa di fatto dall'inizio della pandemia e ha trascorso da ottobre un periodo di semi-isolamento quasi totale, salvo qualche appuntamento esterno sempre più raro: tanto più sulla scia dei problemi di deambulazione denunciati di recente o di un contagio da Covid superato a fine febbraio non senza fatica, come pubblicamente ammesso. Ed è una foto che rappresenta bene l'amore di Sua Maestà per i cavalli e per la natura, testimoniato pure dalla decisione di spostarsi in elicottero nella residenza di campagna di Sandringham, nel Norfolk inglese, per trascorrervi sia il compleanno sia qualche giorno successivo. Nel rispetto di una tradizione cara a lei quanto al defunto principe consorte Filippo, scomparso 99enne nel 2021.

La festa è stata organizzata del resto in forma strettamente privata, alla presenza di alcuni familiari - tra figli e nipoti - e di pochi amici. Secondo una consuetudine in base alla quale la ricorrenza della sua nascita, 21 aprile 1926, rimane riservata all'intimità della cerchia più stretta degli affetti; con i festeggiamenti pubblici rinviati invece come al solito a giugno, scadenza che in questo 2022 coincide con gli eventi clou del Giubileo di Platino. Un orizzonte, quello di giugno, a cui le ha dato appuntamento d'altronde lo stesso premier Boris Johnson, che dall'India non ha mancato di far pervenire - al pari di esponenti politici d'ogni colore e dell'intero parterre dei membri senior della dinastia - il tributo di un messaggio di auguri alla monarca condiviso "da milioni di persone", ha scritto. Esaltandone "i 70 anni di servizio devoto e impeccabile al nostro Paese e al Commonwealth" ed evocando in toni quasi commossi "l'orgoglio che sgorga dai nostri cuori per la nostra Regina".

Reduce dall'incontro della settimana scorsa con il nipote ribelle Harry, alla prima visita in patria assieme alla moglie Meghan dopo lo strappo dalla Royal Family d'inizio 2020 e il trasferimento negli Usa, Elisabetta aspetta intanto quella data anche per provare a voltare pagina definitivamente rispetto alle ferite apertesi in seno al casato che secondo gli insider delle faccende reali non cessano di affliggerla. E che la visita del duca di Sussex, pur accompagnata da un faccia a faccia atteso da tempo con l'erede al trono Carlo suo padre, sembra aver rimarginato solo in parte: se è vero che Harry, una volta ripartito, ha tenuto a far sapere non solo di aver trovato la nonna-regina in buona forma, ma altresì di essersi voluto assicurare che ella fosse adeguatamente "protetta". Senza precisare da chi o da cosa.
 

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?