Navigation

Imposta alla fonte, nessuna deduzione sociale

Evitare un cumulo di deduzioni sociali per quei lavoratori non residenti (normalmente i frontalieri) che continueranno ad essere tassati alla fonte: è l'obiettivo di una mozione che sarà presentata domani a Berna.

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 dicembre 2017 - 20:06
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


Chi, pur risiedendo in un altro paese, lavora in Svizzera e qui guadagna almeno il 90% del suo reddito, dal 2020 questi "quasi residenti" potranno essere tassati non più alla fonte (come avviene oggi) ma con un sistema di tassazione ordinaria. Beneficeranno insomma delle stesse deduzioni dei residenti. 

Questo significa minori entrate per i cantoni svizzeri di frontiera, in particolare per il Ticino. Per attutire un po' il colpo, ora una mozione del parlamentare ticinese Marco Chiesa vorrebbe togliere le deduzioni sociali almeno per coloro che anche in futuro continueranno ad essere tassati alla fonte. 

Infatti, secondo Marco Chiesa, le deduzioni sociali non vanno dedotte in Svizzera ma in Italia. Ciò che non sarebbe il caso se la mozione non passasse: infatti un frontaliere tassato alla fonte potrebbe godere di queste deduzioni sia in Italia sia in Svizzera. E questo non sarebbe equo rispetto ai lavoratori frontalieri che invece saranno tassati in modo ordinario in Svizzera.

Va detto infatti che l'imposta alla fonte attuale prevede tra l'altro importanti deduzioni forfettarie come le spese di trasporto, oneri assicurativi e sociali, come le deduzioni per i figli, che in Ticino sono di 10 mila franchi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.