La televisione svizzera per l’Italia

Forti disagi per le abbondanti nevicate oltre Gottardo

Un treno regionale transita vicino a Uetendorf, nell Oberland Bernese.
Un treno regionale transita vicino a Uetendorf, nell'Oberland Bernese. Keystone / Peter Schneider

Le copiose nevicate di ieri e della scorsa notte hanno provocato disagi alla mobilità nella Svizzera centrale e orientale. Nei Grigioni, il traffico ferroviario è paralizzato e all'aeroporto di Zurigo una quarantina di voli sono stati cancellati.

Nelle 24 ore sono caduti più di 50 cm di neve fresca in montagna, in particolare nei Grigioni dove la coltre bianca ha raggiunto i 70 cm a Klosters e Bergün e i 65 cm ad Arosa. A quote più basse, sono caduti dai 5 ai 25 cm, con punte di 48 cm nella regione di Glarona, 30 cm a San Gallo e 26 cm sullo Zürichberg, appena sopra Zurigo.

L’Istituto per lo studio della neve e delle valanghe ha aumentato il rischio di valanghe in alcune parti della Svizzera. Nei Grigioni e nel Vallese meridionale il pericolo di valanghe è elevato (grado 4 di 5).

Treni fermi su diverse tratte

Le abbondanti nevicate hanno mandato in tilt il traffico ferroviario tra la Svizzera e la Germania. In particolare la linea per Monaco è stata interrotta, mentre i collegamenti verso Stoccarda sono stati ridotti.

Interruzioni temporanee del servizio e forti disagi si segnalano anche nei Grigioni, soprattutto tra Coira ed Arosa, tra Bergüm e Samedan e tra S-chanf e Zernez (la circolazione dei treni è regolare solo tra St. Moritz e Samedan).

La caduta di alberi ha creato perturbazioni al traffico regionale anche in altri cantoni, in particolare tra Berna e Thun e tra Wolhusen e Schachen (Lucerna).

Incidenti sulle strade

Gelo e neve sono all’origine di numerosi incidenti sulle strade: nei cantoni di Berna e Zurigo ne sono stati registrati più di 120 in 24 ore, risoltisi per lo più senza ferimenti. A Coira (Grigioni) due pedoni sono stati investiti da veicoli in punti diversi della città mentre attraversavano la strada sulle strisce pedonali. Negli altri incidenti della circolazione segnalati, a parte un automobilista leggermente ferito, vi sono stati solo danni materiali.

Non è stato risparmiato dalla meteorologia invernale neanche il traffico aereo. Lo scalo di Zurigo ha dovuto cancellare 22 voli in partenza e 21 in arrivo (in particolare sulle rotte per Londra, Berlino, Bruxelles e Monaco di Baviera).

Le operazioni per liberare la pista e i velivoli in partenza da neve e ghiaccio hanno comportato ritardi dai 20 ai 40 minuti. Gli aeroporti di Ginevra-Cointrin e Basilea-Mulhouse non hanno subito interruzioni. Solo i voli per Monaco sono stati cancellati a causa delle forti precipitazioni nevose sullo scalo bavarese.


In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR