Navigation

EXPO, impegni da onorare

Il Governo vuole salvare parte del credito per Expo Tipress

Il Governo ticinese vuole scorporare una quota di 1,6 milioni per i progetti relativi all'esposizione milanese

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 maggio 2014 - 17:51

Il Consiglio di Stato ticinese vuole salvare una parte del credito destinato a Expo 2015. Per questo ha scritto in questi giorni all'ufficio presidenziale del Gran Consiglio chiedendo di scorporare una quota di 1,6 milioni di franchi per i progetti già avviati con la Confederazione ed i cantoni alpini. Si tratterebbe dunque di onorare gli impegni già presi.

La proposta necessita di un consenso generale perché contro il credito originario di 3 milioni e mezzo di franchi è stato lanciato un referendum da parte della Lega, che sembra avviato a sicuro successo.

ZZ

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.