Navigation

Euro 2020, il sogno svizzero svanisce ai rigori

I giocatori elvetici omaggiati dal pubblico di San Pietroburgo. Keystone / Maxim Shemetov

Una eroica nazionale elvetica, rimasta in dieci per l'espulsione di Freuler, tiene testa alla Spagna fino ai tempi supplementari ma perde ai calci di rigore nella partita dei quarti di finale di Euro 2020 a San Pietroburgo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 luglio 2021 - 21:30

A un passo dalle semifinali, mai raggiunte in un torneo internazionale (se si eccettuano le Olimpiadi del 1924 al cospetto dell'Uruguay in cui persero la finale), si interrompe l'avventura della nazionale guidata da Vladimir Pektovic, condannata da un'autorete e da un'espulsione dubbia.

A differenza del precedente incontro con la Francia non è bastato il portiere Sommer: gli errori dal dischetto di Schär, Akanji e Vargas sono risultati fatali, nonostante il palo colpito all'inizio della lotteria dallo spagnolo Busquets.

L'epilogo non cancella però la grande prova dei rossocrociati. Passati in svantaggio in apertura per una sfortunata deviazione nella sua porta al 7' di Zakaria, l'undici elvetico ha progressivamente preso le misure alle furie rosse e nel secondo tempo è riuscita a pareggiare al 68' con tiro angolato di Shaqiri, servito da Freuler dopo un rimpallo.

Shaqiri segna con un perfetto rasoterra angolato al 68'. Keystone / Jean-christophe Bott

La Spagna ha controllato il gioco ma soprattutto nella seconda frazione, anche dopo il pareggio svizzero, non è riuscita a creare particolari pericoli a Sommer. Decisiva nell'evoluzione dell'incontro è stata l'espulsione, molto severa, di Freuler per un intervento in scivolata su Moreno al 77'.

La nazionale si è però compattata, grazie anche ai cambi di Pektovic che ha registrato centrocampo e difesa, e ha tenuto botta agli assalti spagnoli durante i tempi supplementari.

Rimane comunque l'impresa della selezione elvetica, capace di eliminare agli ottavi i campioni del mondo in carica della Francia e a un passo dalla vittoria con i forti iberici.  

L'intervento costato l'espulsione a Remo Freuler. Keystone / Anton Vaganov


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.