Navigation

Lo sprayer Harald Naegeli fa discutere a Zurigo

Harald Naegeli è tornato ad apporre la sua firma su pareti ed edifici a Zurigo. Keystone / Federico Gambarini

Lo sprayer ottantenne Harald Naegeli è di nuovo al centro di una controversia che sta agitando il mondo della cultura a Zurigo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 giugno 2020 - 21:33
tvsvizzera/spal con RSI (TG del 15.6.2020)

Da alcune settimane sono apparsi per la città sulla Limmat diversi graffiti dell'artista svizzero che non ha risparmiato le facciate del Kunsthaus, i cui responsabili stanno procedendo alla loro cancellazione.

Ma la cosa sta facendo molto discutere dal momento che lo stesso museo ospita 29 disegni dell'autore e negli anni '90 gli ha anche dedicato una mostra. "Questo è un monumento storico protetto e anche gli architetti sono artisti che hanno il diritto di mostrare il loro lavoro in modo integrale, è una questione di rispetto", si difende la fondazione che gestisce il museo.

Intanto però le autorità cittadine non intendono rimuovere i disegni di Harald Naegeli spuntati nelle scorse settimane sulle superfici di sua proprietà.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.