Navigation

Crisi energetica, trattative con Italia e Germania ferme

Crisi del gas, per Berna la questione è irrisolta. Keystone / Darryl Dyck

Gli accordi di solidarietà promessi da Berlino e Roma a Berna si stanno allontanando sempre più, secondo quanto filtra da Palazzo federale.

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 ottobre 2022 - 14:07
tvsvizzera.it/spal

Dubbi sempre più fitti sorgono giorno dopo giorno sull'eventualità che la Svizzera riesca a sottoscrivere gli accordi di solidarietà sul gas con la Germania e l'Italia che dovrebbero permettere alla Confederazione di affrontare con meno preoccupazioni eventuali difficoltà di approvvigionamento.

A confermarlo (dopo le anticipazioni dei giornali Tamedia) è stato il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni diretto da Simonetta Sommaruga che parla di "trattative ferme". Per gli esperti dell'energia, questa situazione dimostra (una volta in più) quanto sia importante risparmiare.

Contenuto esterno

Berna e Berlino lo scorso luglio avevano annunciato di aver concluso la prima fase dei negoziati in vista della firma dell'accordo di solidarietà le cui basi erano state gettate a metà maggio, in occasione del Forum economico mondiale (WEF) di Davos, durante un incontro tra i consiglieri federali Simonetta Sommaruga e Guy Parmelin, da un lato, e il vicecancelliere e ministro dell'Economia tedesco Robert Habeck, dall'altro.

In seguito della questione non si è più saputo nulla. Ora si apprende però che la Germania non sarebbe più interessata ad un accordo bilaterale con la Svizzera, ma ne vorrebbe uno trilaterale, esteso anche all'Italia.

A Roma però le cose non avanzano. Erano state avviate trattative tecniche che si sono fermate, in attesa della formazione del nuovo governo che sostituirà quello guidato da Mario Draghi. Il nuovo gabinetto dovrebbe insediarsi non prima di un mese. Un lasso di tempo incompatibile con le attese e le esigenze di Berna.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?