Navigation

Cina, picco di emissioni di CO2 nel 2030

Contenuto esterno

Alla conferenza sul clima – Cop26 – che si aprirà il 31 ottobre a Glasgow il caso cinese si presenta problematico. Per il presidente designato del vertice, il ministro britannico Alok Sharma, la Cina non ha ancora presentato un piano chiaro. Da parte sua Pechino, che non interverrà all'appuntamento internazionale con il capo dello Stato Xi Jimping, ha spiegato che raggiungerà il picco delle emissioni di CO2 nel 2030, per poi raggiungere la "neutralità carbonica" entro il 2060. Un obiettivo giudicato modesto da molti osservatori per un paese che dipende per il 60% dal carbone per il suo fabbisogno energetico ma che è anche il più grande produttore di veicoli elettrici al mondo.   

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 ottobre 2021 - 14:09

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.