La televisione svizzera per l’Italia

Aumenta la fame nel mondo

La pandemia di Covid-19 ha sottolineato e aumentato il divario tra ricchi e poveri del mondo e non solo per quanto riguarda l’accesso a vaccini e cure: un rapporto delle Nazioni UniteCollegamento esterno pubblicato negli scorsi giorni segnala che è aumentato del 18% il numero di persone che soffrono la fame.

Si tratta dell’aumento più importante registrato da decenni e provoca una massiccia battuta d’arresto negli sforzi per garantire a tutti l’accesso al cibo e compromette l’obiettivo di sradicare la fame entro il 2030.

All’origine di questa situazione “le flessioni economiche come conseguenza delle misure di contenimento del Covid-19”, si legge nel rapporto annuale sulla sicurezza alimentare e sulla nutrizione compilato da diverse agenzie dell’ONU.

Contenuto esterno

Non è ancora possibile stabilire l’impatto completo della pandemia, tuttora in corso, ma il rapporto stima che nel 2020 circa 118 milioni di persone in più rispetto all’anno precedente hanno affrontato la carenza di cibo. Un aumento pari alla somma cinque anni precedenti: “Quasi un persona su tre nel mondo (2,37 miliardi) non ha avuto accesso a un’alimentazione adeguata nel 2020, un aumento di quasi 320 milioni di persone in un solo anno”, afferma lo studio. Una persona su 10 era denutrita.

Il rapporto è stato pubblicato congiuntamente dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO), il Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo (IFAD), il Fondo di emergenza per l’infanzia delle Nazioni Unite (Unicef), il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite (PAM) e l’Organizzazione della Sanità (OMS).

Le agenzie hanno affermato che c’è un’opportunità unica per invertire la dinamica quest’anno, grazie a due importanti vertici su cibo e nutrizione, insieme all’incontro COP26 sui cambiamenti climatici.

Non si tratta “semplicemente di assicurare cibo a sufficienza per garantire la sopravvivenza: il cibo che ingeriamo dev’essere anche nutriente, soprattutto nel caso dei bambini”, si può leggere sul sito dell’Unicef. “Un ostacolo determinante, tuttavia, è rappresentato dall’elevato costo degli alimenti nutrienti. (…) Anche la dieta sana più economica costa cinque volte di più di una dieta ad alto contenuto di amidi”.

Attualità

La bandiera della Cina posata sulla luna.

Altri sviluppi

La Cina nuova potenza nella corsa allo spazio

Questo contenuto è stato pubblicato al La missione lunare cinese è tornata sulla Terra: ha raccolto i primi campioni dal lato più nascosto della Luna. Si tratta di una prima mondiale nell'esplorazione spaziale, e di una vittoria contro i rivali statunitensi nel dominio spaziale.

Di più La Cina nuova potenza nella corsa allo spazio
Un'antenna meteo in Vallese.

Altri sviluppi

MeteoSvizzera sarà ancora più precisa nelle sue previsioni

Questo contenuto è stato pubblicato al Le previsioni del tempo in Svizzera saranno ancora più precise. MeteoSvizzera si è infatti dotata di un nuovo modello, “Icon”, che dovrebbe renderle più accurate, soprattutto nella regione alpina

Di più MeteoSvizzera sarà ancora più precisa nelle sue previsioni
Il ministro della difesa russo Sergei Shoigu (destra) e il capo di Stato Maggiore Valery Gerasimov.

Altri sviluppi

CPI: mandati d’arresto per Shoigu e Gerasimov

Questo contenuto è stato pubblicato al La Corte penale internazionale (CPI) ha emesso mandati d'arresto per l'ex ministro della difesa russo Serghei Shoigu e per il capo di Stato maggiore Valery Gerasimov. Lo si legge sul sito della stessa Corte.

Di più CPI: mandati d’arresto per Shoigu e Gerasimov
cartello con scritta free assange

Altri sviluppi

Julian Assange è libero

Questo contenuto è stato pubblicato al Dopo cinque anni di carcere a Londra, il fondatore di Wikileaks Julian Assange è libero e ha lasciato il Regno Unito per tornare in Australia.

Di più Julian Assange è libero
L'ex stella del calcio brasiliano Ronaldinho ha inaugurato il primo ristorante che porta il suo nome, l'R10 Burger a Chatelaine, vicino a Ginevra.

Altri sviluppi

Ronaldinho ha aperto un ristorante a Ginevra

Questo contenuto è stato pubblicato al L'ex stella del calcio brasiliano Ronaldinho ha aperto il suo primo ristorante vicino a Ginevra. Il ristorante serve hamburger e si chiama "R10", come il numero di maglia del famoso calciatore.

Di più Ronaldinho ha aperto un ristorante a Ginevra

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR