Casa Gialla Rifiuti in mostra per denunciare il littering

Tappi, accendini, fascette, viti e altri oggetti disposti ordinatamente, a formare un rettangolo, su un piano bianco

In questa installazione mancano i mozziconi di sigaretta. Che sono molti, moltissimi [cfr. video sotto]

Gaudenz Danuser, Das Gelbe Haus Flims

Gli oggetti e i rifiuti persi o abbandonati sulle piste sono al centro di una mostra a Flims, nei Grigioni. Un modo per portare l'attenzione sul cosiddetto littering che però, rileva con preoccupazione il fotografo Gaudenz Danuser, mette in evidenza come i rifiuti siano di fatto integrati nella natura.

Bicchieri, lattine, tappi, corde, tubetti, fascette, accendini: un vasto campionario di quel che rimane sulle piste da sci dopo lo scioglimento della neve è esposto alla Casa GiallaLink esterno.

Alla mostra fotografica sono abbinate delle installazioni, dove i molti, moltissimi mozziconi di sigarette abbandonati a Flims e Laax vanno a ricostruire una piccola pista indoor, che restituisce a suo modo l'idea del grande richiamo della regione.

E di come la natura, il tesoro delle Alpi, sia troppo spesso trattata da pattumiera.

La mostra Nachlese, die Poesie des GefundenenLink esterno -di Ursula Stalder, Gaudenz Danuser e Fredy Studer- è aperta fino al 22 aprile alla Gelbe Haus di Flims.



Parole chiave