Navigation

Aung Suu Kyi condannata a 4 anni di carcere

Contenuto esterno

L'ex consigliera di Stato birmana (e premio Nobel) Aung San Suu Kyi è stata condannata da un tribunale del Myanmar a 4 anni di prigione per incitamento al dissenso contro i militari e violazione delle misure anti Covid. Oltre a San Suu Kyi è stato condannato a quattro anni con le stesse accuse l'ex presidente Win Myint. La politica 76enne è detenuta dal golpe dei generali lo scorso primo febbraio. Da allora la giunta ha accusato la premio Nobel di una serie di reati, tra cui violazione della legge sui segreti ufficiali, corruzione e brogli elettorali. Rischia, se dovesse essere condannata in via definitiva, decenni di carcere.

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 dicembre 2021 - 13:29

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?