Navigation

Verbano e Ceresio, navigazione più attrattiva

Il Consiglio federale: Svizzera e Italia studiano nuovi scenari; tra le opzioni, collaborazione transfrontaliera o con fornitori privati

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 giugno 2016 - 19:53

Una collaborazione transfrontaliera o l'ammissione a titolo complementare di fornitori privati: sono fra le opzioni per rendere maggiormente attrattiva la navigazione sui laghi ticinesi, un obiettivo che il Consiglio federale si propone di perseguire approvando un postulato del consigliere nazionale Giovanni Merlini.

Nel suo rapporto pubblicato oggi, mercoledì, il Governo cita la dichiarazione d'intenti firmata il 31 maggio da Doris Leuthard e dal suo omologo Graziano Delrio. Un gruppo di lavoro con rappresentanti dei due paesi sarà incaricato di esaminare nuovi approcci. La convenzione attuale, sottoscritta nel 1992, prevede che il servizio sul Ceresio sia assicurato da una compagnia elvetica mentre sul Verbano da un'impresa italiana.

pon

QuestaLink esterno e altre notizie su www.rsi.ch/newsLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.