Navigation

Usanze svizzere patrimonio Unesco

Il Consiglio Federale, mercoledì, ha approvato la lista delle otto usanze svizzere degne di figurare nel patrimonio dell´umanità.

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 ottobre 2014 - 23:04

Le processioni storiche della settimana Santa di Mendrisio, i ripari valangari, il carnevale di Basilea.

Usanze e tradizioni molto diverse tra loro ma che da oggi hanno qualcosa in comune: figurano sulla lista dei candidati svizzeri all'iscrizione nel patrimonio culturale immateriale dell'UNESCO.

L'elenco, approvato dal Consiglio federale, comprende in totale 8 usanze considerate degne di figurare nel patrimonio dell'umanità.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.