Navigation

Gioielleria di un grande magazzino svaligiata a Sant'Antonino

Una rapina ha avuto luogo nella notte tra giovedì e venerdì nella gioielleria del grande magazzino Manor di Sant'Antonino, nel cantone Ticino. Le modalità del colpo fanno pensare che si tratti dell'opera di una banda organizzata che ha già agito nel comune. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 febbraio 2018 - 20:42
Contenuto esterno


Erano le 3:00 di notte quando la saracinesca del grande magazzino Manor di Sant'Antonino è stata divelta. Le telecamere di sorveglianza hanno immortalato cinque persone che dopo aver spaccato le teche di cristallo della gioielleria, si sono impadroniti della merce più preziosa, lasciando indietro il resto. Il tutto è durato pochi minuti.

Contenuto esterno


Non vi è traccia degli autori della rapina, che si ritiene facciano parte di una banda organizzata che aveva già svaligiato, lo scorso dicembre, il supermercato Migros dello stesso comune ticinese. 

Non ci sono ancora cifre ufficiali ma si ipotizza a che il valore della merce rubata possa raggiungere i 200'000 franchi. 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.