Navigation

Il cammino invernale di un uomo col suo gregge

Questa, per Franco Vitali, è libertà. © KEYSTONE / GIAN EHRENZELLER

Da quasi 30 anni, un pastore nomade gira per quattro mesi la Svizzera orientale alla ricerca di erba per le sue 800 pecore. Della carovana, che si muove dal Canton Grigioni fino al Lago di Costanza, fanno parte anche quattro asini e tre cani. La RSI l'ha seguita per qualche ora.

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 dicembre 2018 - 11:00
tvsvizzera.it/ri con RSI (TG del 19.12.2018)

Franco Vitali, 62 anni, originario della Val Poschiavo, è uno dei pochi pastori itineranti rimasti nel Paese. Negli ultimi 27 inverni ha tenuto viva questa antica tradizione. A piedi.

Agli animali, ha dedicato quasi tutta la sua vita -è stato impiegato per pochi anni in ferrovia. Sin da bambino, sognava di avere un gregge tutto suo. Questa, per lui, è la libertà.

Durante la transumanza invernale, l'unico riparo di Franco è un furgone che ogni sera, dopo aver sistemato il gregge, va a recuperare nel luogo di sosta precedente. Ripercorrendo il cammino fatto durante il giorno.

Contenuto esterno

Il ritratto di Franco Vitali è stato trasmesso dal TGLink esterno della Radiotelevisione svizzera RSI.

End of insertion

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.