Navigation

Neve, chiusa per alcune ore la stazione di Bellinzona

Contenuto esterno

La neve caduta nelle ultime 24 sta creando non pochi disagi nella Svizzera italiana dove il traffico ferroviario è rimasto perturbato in seguito a un guasto verificatosi alla stazione di Bellinzona.

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 dicembre 2017 - 17:50
tvsvizzera/spal con RSI (TG dell'11.12.2017)

A causa di un problema alla linea aerea di contatto lo scalo ferroviario è rimasto chiuso per alcune ore (è stato riaperto parzialmente intorno alle 16) e numerosi treni hanno subito ritardi o, nel peggiore dei casi, sono stati soppressi. Inoltre la linea Bellinzona-Locarno è rimasta bloccata per un paio di ore per i cumuli di coltre bianca che hanno messo fuori uso gli scambi.

Obbligo di equipaggiamento invernale

Qualche disagio è segnalato anche sulle autostrade e sulle strade cantonali: l’A2 e l’A13 sono innevate e l’uso dell’equipaggiamento invernale è obbligatorio, secondo quanto ha indicato la polizia ticinese. È stato inoltre disposto il divieto di circolazione sulla rete stradale ticinese dei mezzi pesanti.

In alcuni tratti, come le cantonali del Monte Ceneri e della Valle Maggia, vi è l’obbligo delle catene, provvedimento esteso anche su alcune strade nei centri urbani. Per ovviare ai ritardi le aziende regionali dei trasporti hanno aumentato le corse dei bus, soprattutto nelle fasce orarie più critiche. Annullati tutti i voli all'aeroporto di Lugano-Agno.

Fino a 30 cm in pianura

Alcuni incidenti, che hanno provocato solo danni materiali, sono stati provocati dal fondo stradale reso scivoloso dalla coltre nevosa. Sempre a Bellinzona il pallone pressostatico che copre i campi da tennis ha ceduto sotto il peso del manto ghiacciato.

Le precipitazioni nevose iniziate nella serata di domenica si sono intensificate nel corso della giornata e Meteosuisse prevede 10-30 centimetri di neve sotto i 500 metri nel Sopraceneri, e da 30 a 80 centimetri in montagna. Martedì la situazione dovrebbe comunque migliorare.


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.