Navigation

Tassista di Ginevra condannato per terrorismo a Parigi

L'uomo aveva cercato più volte di partire per lo Stato islamico. Copyright 2020 The Associated Press. All Rights Reserved

Un tribunale di Parigi ha condannato a 7 anni di prigione un ex tassista ginevrino, ritenuto uno dei pilastri di una rete jihadista operante a cavallo tra Svizzera e Francia. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 ottobre 2021 - 13:03
tvsvizzera.it/MaMi

L'uomo - un 45enne franco tunisino espulso dalla Svizzera nel 2017 - è stato riconosciuto colpevole di aver reclutato e supportato un gruppo di persone pronte a partire per la Siria. La difesa ne chiedeva il proscioglimento. Sulla condanna hanno pesato diversi fattori: l'uomo aveva cercato più volte di partire verso aree governate dallo Stato islamico, frequentava regolarmente stand di tiro, possedeva armi e aveva partecipato a un corso su tecniche di sgozzamento. 

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.