Navigation

Sessant'anni fa le prime donne alle urne

Una consultazione del 1970 in Svizzera francese. Le donne in coda ai seggi facevano ancora notizia. Keystone

Il 1° febbraio di sessant'anni fa le donne di Vaud ottennero il diritto di voto a livello cantonale. Furono le prime elettrici nella storia della Svizzera, che in fatto di suffragio femminile fu tra le ultime della classe in Europa.

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 febbraio 2019 - 20:55
tvsvizzera.it/ri con RSI (TG del 01.02.2019)

Tra il 1959 e il 1960, altri due cantoni francofoni -Neuchâtel e Ginevra- concessero i diritti politici alle donne, ma nella Svizzera italiana ci volle un altro decennio per vederle alle urne e all'intero Paese servirono 31 anni per eliminare definitivamente anche l'ultima discriminazione in quest'ambito [leggi di più ne 'La Svizzera a tratti #7'] .

Il TG della Radiotelevisione svizzeraLink esterno, per la ricorrenza, ha rincontrato Martine Gagnebin, la presidente dell'associazione che alla fine degli anni Cinquanta lottò per i diritti delle donne, facendo non poca pressione sul governo del canton Vaud.

Segue il commento della storica Stéfanie Prezioso.

Contenuto esterno


Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?