Navigation

Presunti stupri e molestie all’Università di Losanna

Troppi comportamenti inappropriati in riva al Lemano Keystone / Laurent Gillieron

Gli autori degli abusi nel campus universitario, secondo quanto emerge da una ricerca, sono in prevalenza gli insegnanti.

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 dicembre 2022 - 10:35
tvsvizzera.it/spal con Keystone-ATS

L’indagine condotta la scorsa primavera dal Centro svizzero di competenza in scienze sociali (FORS) tra 3'500 persone (il 17% della comunità accademica) rivela che in cinque anni sono stati segnalati quasi 150 atti penalmente rilevanti che vanno dalle vessazioni allo stupro. Nel dettaglio vengono riferiti 102 comportamenti indesiderati, 42 molestie sessuali e soprattutto quattro violenze sessuali.

Riguardo a quest’ultima ipotesi ha creato stupore e sorpresa nella direzione dell’università vodese, che è a conoscenza di un numero assai inferiore di comportamenti inappropriati e alla quale, è stato sottolineato, non sono stati denunciati stupri.

I vertici accademici si dicono profondamente preoccupati per la frequenza e la gravità degli atti di molestia, e deplorano soprattutto il fatto che le donne sono sistematicamente più colpite degli uomini da questi comportamenti.

Dallo studio emerge infatti che delle discriminazioni sessuali si lamentino il 19% delle donne contro solo il 2% degli uomini. Inoltre una su quattro delle prime sostiene di venire interrotta mentre parla, di essere ignorata o giudicata in modo ingiusto, una situazione condivisa con le persone di colore, i disabili o appartenenti alla comunità LGBTIQ.

Sempre le esponenti femminili sono le più toccate dalle molestie sessuali, in particolare commenti inappropriati, e la quota degli autori di questi atti è più elevata nella categoria dei docenti.

Va comunque detto che il benessere generale viene giudicato dagli interpellati con un voto di 6,7 su 10, mentre l’impatto fisico e psichico del lavoro ottengono una valutazione soddisfacente. L’indagine ha lo scopo di rafforzare le misure di lotta agli abusi.



I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?