Siria: appello della famiglia Dall'Oglio

I famigliari del religioso rapito un anno fa rivolgono un videomessaggio ai sequestratori

La famiglia del padre gesuita Paolo Dall'Oglio, rapito in Siria, ha rivolto un appello video ai suoi rapitori perchè facciano sapere la sua sorte, a un anno dalla scomparsa, avvenuta il 29 luglio. "Vorremmo riabbracciarlo, ma siamo anche pronti a piangerlo", affermano i congiunti nell'appello.

Parole chiave