Navigation

Sfrattata coppia di anziani: la migrazione ha bisogno di uffici

A Chiasso due anziani sono in contenzioso con la Confederazione: devono lasciare l'appartamento dello Stato dopo 22 anni per l'allargamento del Centro di registrazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 giugno 2016 - 21:03

A Chiasso fa discutere il contenzioso in corso fra una coppia di anziani e la Confederazione. Il motivo è la disdetta di un contratto di affitto. Vicenda finita addirittura sul tavolo del Consigliere federale Ueli Maurer.

In breve, l'Ufficio federale delle costruzioni e della logistica (proprietario dell'immobile) ha motivato la disdetta scrivendo che in previsione dell'aumento eventuale di richiedenti asilo, il Segretariato di stato della migrazione, ha assunto ulteriore personale. Motivo per il quale sono necessari nuovi uffici. Ma non - sottolinea - alloggi per richiedenti asilo. Dunque la casa in questione diverrebbe parte integrante del centro di registrazione di Chiasso, che si trova a pochi metri di distanza.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.